Dentista: Passaparola si, o passaparola no?

Come capire se i consigli di amici o parenti facciano davvero al caso tuo e scegliere il dentista adeguato alle tue esigenze

 

Saluti a tutti dal Dottor Palmas, fondatore del più grande Policlinico europeo specializzato in implantologia riabilitativa totale complessa e maxillo-facciale: Sos Turismo Dentale in Moldavia.

Oggi trattiamo la diffusa tendenza del “passaparola” in relazione alla scelta della clinica odontoiatrica più indicata.

Ho specificato “clinica odontoiatrica più indicata” perché contrariamente a quello che molti pensano, l’odontoiatria è una branca della medicina che ha le sue ulteriori categorie specifiche.

Se ad esempio soffriste di problemi cardiaci, una volta espressa questa esigenza al vostro medico di base, sicuramente vi suggerirà una visita con un cardiologo. Una volta fatta la visita dal cardiologo, qualora la vostra situazione richiedesse un intervento chirurgico verreste messi in contatto con un cardio-chirurgo e non con un chirurgo generale; cardio-chirurgo che poi, nella maggior parte dei casi, eseguirebbe manualmente l’intervento.

Potrei farvi anche l’esempio della chirurgia estetica. Esistono chirurghi specializzati nella ricostruzione post traumatica, altri per gli interventi al seno, addirittura per quanto riguarda gli interventi di chirurgia plastica del seno esistono specialisti diversi a seconda che si voglia aumentare o ridurre il seno. Oltre a chirurghi ulteriormente specializzati nel trattamento di casi oncologici.

Insomma, la medicina è una scienza molto vasta ma per fortuna esiste un medico specifico per ogni esigenza.

Il che si traduce in un professionista che dedica tutta la sua vita a risolvere solo determinati casi e che di conseguenza accumula un numero di interventi tali da renderlo in grado di affrontare quei problemi infinitamente meglio di un medico alle sue prime armi.

Per l’odontoiatria vale lo stesso discorso: per ogni tipo di problema esiste uno specialista. Maggiore è il problema e maggiori i rischi che ne possono derivare, più l’esigenza di rivolgersi ad uno specialista aumenta.

Vi indico solo alcune delle macro categorie dell’odontoiatria:

  • Igiene dentale
  • Endodonzia
  • Gnatologia
  • Ortodonzia
  • Implantologia
  • Maxillo Facciale
  • Estetica dentale

Ogni categoria si occupa di un problema specifico e più il professionista è specializzato in una o più di esse, più la possibilità di risolvere i vostri problemi alla radice aumenta.

Ora, è inutile nascondervi che anche molti dei miei pazienti derivano dal passaparola. E’ ovvio che se una persona prima di entrare nel mio Policlinico non riusciva più a mangiare e sorridere, una volta riacquistata la completa funzionalità della sua bocca inevitabilmente vorrà condividere la sua gioia con chi gli sta intorno e anzi aiutare chi come lui ha lo stesso problema suggerendogli di rivolgersi a noi.

“Guarda i miei denti, guarda come sono belli! Guarda come mangio di nuovo la pizza dopo anni!”, insomma, chi non lo farebbe, dopotutto i nostri pazienti felici sono e restano i nostri migliori biglietti da visita.

Tuttavia occorre fare molta attenzione e capire in quale circostanza il passaparola può essere utile oppure trasformarsi in una trappola.

Una volta mi è capitato di dover organizzare una cena tra ex compagni di scuola. Siccome dovevamo vederci in una città che non era la mia e che non conoscevo bene, pensai bene di rivolgermi ad un altro mio amico del luogo per farmi consigliare un ristorante dove si poteva fare un buon aperitivo.

Lui tutto entusiasta mi sponsorizzò a gran voce un nuovo locale che aveva aperto da poco e io, senza pensarci due volte, chiamai subito per prenotare.

Fortuna che il proprietario ebbe l’intelligenza di avvisarmi che fosse un locale SOLO vegano! Io avevo una comitiva di carnivori da sfamare, che figura ci avrei fatto?

Ecco, questo è un banalissimo esempio di come il passaparola, seppur esercitato in buonissima fede, non avrebbe rispettato le mie esigenze!

Io non avevo specificato nulla al mio amico e lui allo stesso tempo non si era preoccupato di chiedermi che cosa avremmo voluto mangiare, era rimasto talmente soddisfatto dalla sua esperienza da sottovalutare che forse quel posto non sarebbe stato adatto.

Passatemi la metafora semplicistica ma spesso quando dobbiamo scegliere un dentista, la prima cosa che facciamo è chiedere a parenti e ad amici di consigliarcene uno “bravo”.

E’ chiaro che istintivamente chiunque risponderebbe “il mio” qualora la sua esperienza fosse più che positiva mentre è più difficile sentirsi chiedere “per quale tipo di problema ti serve?” Dopotutto nell’immaginario collettivo un dentista è un dentista, nel senso che secondo la maggior parte delle persone, qualsiasi dentista è in grado di fare tutto.

In realtà non è assolutamente così. E anzi rivolgersi al professionista sbagliato può costare una fortuna in termini di soldi e salute.

I problemi della bocca sono vari e diversificati. A seconda della loro natura e del loro stadio richiedono l’intervento di un professionista che sappia innanzitutto farvi una diagnosi corretta e in secondo fornirvi la soluzione più adeguata a prescindere dal fatto che sarà lui  stesso o un altro specialista ad eseguire materialmente le terapie prescritte.

Se ad esempio doveste mettere un impianto per sostituire un dente, è probabile che vi ritroverete di fronte a due figure: il chirurgo implantologo che esegue l’inserimento dell’impianto e il protesista, ovvero colui che progetta e monta la corona (o dente artificiale).

Nel caso in cui i denti fossero più di uno oppure, come accade spesso nel mio Policlinico, occorra riabilitare un’intera arcata (o entrambe) le figure diventano addirittura tre:

  • Chirurgo implantologo
  • Protesista
  • Odontotecnico

Questo perché un intervento di riabilitazione totale di tutta la bocca è profondamente diverso per difficoltà e rischi cumulati rispetto ad un singolo impianto, pertanto la sua progettazione, l’esecuzione e il montaggio derivano dalla perfetta cooperazione di queste 3 figure.

Capita anche che nei casi ancora più complessi, nel mio policlinico il chirurgo si appoggi ad un tecnico esperto in telemedicina che lo assiste nella progettazione computerizzata dell’intervento e ad un anestesista qualora occorresse operare in anestesia generale.

Esistono anche dentisti che assolvono tutte le funzioni ma va da sé che più un intervento è complesso e rischioso, maggiore è l’esigenza che ogni specialista ricopra il suo ruolo specifico di modo che il risultato raggiunga le aspettative del paziente e venga eseguito in totale sicurezza.

Nei casi di cui ci occupiamo in Sos Turismo Dentale, abbiamo addirittura chirurghi implantologi specializzati in interventi che prevedono la ricostruzione dei seni mascellari (o rigenerazione ossea) e altri che eseguono solo interventi di chirurgia maxillo facciale ed impianti zigomatici, a riprova del fatto che questi interventi, se non eseguiti da un medico con una determinata esperienza specifica, possono trasformarsi in un vero e proprio incubo per il paziente perché NON sono tutti uguali.

Quindi se ad esempio siete tra coloro che pensano o sono consapevoli di dover rimettere tutti i denti date il giusto peso ai consigli di amici e parenti che in assoluta buona fede vi consigliano il loro dentista.

Ogni caso è a sé stante per cui accertatevi che il professionista a cui vi rivolgete sia specializzato nel risolvere il VOSTRO problema e abbia una serie dimostrabile di interventi riusciti alle spalle, perché più è serio il vostro problema più dovete rivolgervi ad uno specialista che non sempre coincide con il dentista suggeritovi, me compreso.

Può sembrare paradossale ma una struttura altamente specializzata come Sos Turismo Dentale lavora in maniera ESCLUSIVA  e non inclusiva, nel senso che per quanto possa sembrare inverosimile, il mio Policlinico su 200 pazienti che ospita ogni mese ne rifiuta altrettanti proprio perché non necessitano delle cure di cui ci occupiamo.

Tutti i mesi ricevo richieste da parte di pazienti che vorrebbero mettere l’apparecchio ortodontico ai figli, altri che devono curare qualche carie oppure fare un ponte su impianti dentali, ebbene, seppur con dispiacere siamo costretti a suggerirgli altre strutture più adeguate alle loro esigenze poiché la mia equipe chirurgica si occupa solo ed esclusivamente di implantologia riabilitativa totale complessa e chirurgia maxillo facciale.

Ovvero quegli interventi che prevedono la ricostruzione di entrambe le arcate dentali, le cosiddette “bocche bioniche”.

Essendo tra gli interventi più complessi che esistono in odontoiatria, richiedono la nostra massima dedizione ed è per rispetto nei confronti dei pazienti con gravi problematiche che non possiamo aiutare tutti proprio per poter aiutare al meglio chi non riesce nemmeno più a mangiare.

Quindi non me ne vogliate se siete tra i fortunati che vorrebbero venire nel mio Policlinico  e sono stati dirottati altrove ma è fa parte dell’essere uno specialista esercitare i dovuti distinguo.

Per intenderci, provate a chiedere ad un primario di cardio chirurgia un appuntamento per eseguire un semplice elettrocardiogramma… Scommetto che anche pagandolo non troverebbe mai il tempo per ricevervi. Il discorso è lo stesso, ognuno deve fare il suo lavoro per cui è specializzato, ne vale della salute dei pazienti gravemente compromessi che hanno bisogno di una scrupolosità assoluta.

Concludo riprendendo un concetto espresso all’inizio ovvero quando rivolgersi al professionista sbagliato può costare una fortuna in termini di soldi e salute.

Anche questa è una tematica che ho ampiamente affrontato in molti post del mio blog perché purtroppo è una circostanza con cui ci ritroviamo a combattere tutti i giorni nel mio Policlinico.

Un articolo a riguardo potete trovarlo qui

Ogni mese, su 200 pazienti che ospitiamo, l’esatta metà si rivolge da noi per casi di chirurgia secondaria o addirittura terziaria, ovvero dopo aver eseguito altrove interventi che si sono rivelati fallimentari e che li hanno ridotti ad una condizione peggiore di quella in cui si trovavano addirittura prima di iniziare le cure.

Ebbene la maggior parte di questi pazienti mi racconta di essersi rivolto a determinate strutture proprio per il passaparola: perché gliel’aveva suggerito un loro parente, perché un loro collega era stato lì prima di loro o perché era amico del dentista e quindi si è fidato ciecamente.

E’ chiaro che il passaparola è stato sempre fatto in buona fede e che anche i pazienti erano convinti di rivolgersi alla clinica giusta, dopotutto c’era sempre la loro salute in ballo, tuttavia il fatto che il 50% dei nostri pazienti complessivi rientra in questa categoria è un dato di fatto insindacabile e che di conseguenza evidenzia un problema di fondo sia a livello diagnostico che di piani di cura eseguiti.

Non tutte le strutture sono in grado di risolvere problemi complessi e non tutte le strutture agiscono in maniera trasparente nei confronti del paziente per cui dovete fare molta attenzione a non ritrovarvi nelle mani di chi vi propone l’unico intervento che sia in grado di eseguire a prescindere dal fatto che sia più o meno adeguato al vostro caso.

Come fare per orientarvi in questa scelta complicata? INFORMATEVI: chiedete e pretendete spiegazioni chiare e semplificate, chiedete garanzie dei lavori e soprattutto informatevi riguardo la durabilità dei lavori eseguiti perché, a seconda del caso, esistono interventi performanti che possono durare a vita e il più delle volte, per motivi economici, non vi vengono nemmeno proposti.

Chiedete il parere di una controparte e chiedete sempre soluzioni che possano risolvere alla radice i vostri problemi e non interventi sottostimati, semplificati o addirittura parziali che vi precipiteranno nel vortice del “dentista a vita” con tutto ciò che ne consegue per la salute e le finanze.

Il mio staff è a completa disposizione proprio per costruire su misura la soluzione per le vostre esigenze specifiche.

Se non ne sei già in possesso, procurati una ortopanoramica ed inviamela a questo link

Riceverai una mia diagnosi privata e ti proporrò una soluzione adeguata alle tue esigenze e all’altezza delle tue aspettative!

Il sorriso che meriti è a portata di click e a meno di due ore di aereo da casa tua!

Ti aspetto dall’altra parte! Ayò!

 

 

 

I nostri dati sono presentati nel pieno rispetto della privacy di ogni paziente. Ricordiamo ai nostri visitatori che i prezzi Moldavi non possono esser paragonati con quelli Italiani in ALCUN MODO. In Moldavia la tassazione alle imprese e’ del 12%,il costo dei dipendenti è basso, l’IVA sui trattamenti dentali non e’ presente. Tutta questa serie di agevolazioni ci permettono di offrire servizi a prezzi altamente competitivi dunque non paragonabili per tutta questa serie di ragioni. Qualora doveste notare qualcosa di tendenzioso, o scorretto vi preghiamo di comunicarcelo a info@sosturismodentale.it, provvederemo subito ad esaminare la segnalazione ed eventualmente correggere. Il Team Sos Turismo dentale